Linkedin Premium: costi, meccanismi e opportunità di lavoro

come funziona Linkedin

Come funziona Linkedin Premium? E’ bene informarsi, prima di spendere denaro. Infatti l’account Premium, che è a pagamento, è una arma formidabile per chi intende trovare lavoro con il celebre social network, ma se viene utilizzato male rischia di non sortire alcun effetto. Ecco una panoramica su come funziona Linkedin Premium, con un riferimento esplicito ai costi e alle varianti di questo account a pagamento.

Linkedin Premium: informazioni generiche

A scanso di equivoci, è bene sapere che di account Premium non ne esiste solo uno bensì quattro. Prima di illustrare le specifiche di ciascun account è bene elencare le funzionalità di cui sono dotati tutti i Linkedin Premium, persino il meno costoso. Gli account a pagamento permettono quindi di:

  • Conoscere chi ha visualizzato il proprio profilo
  • Comunicare tramite InMail e quindi entrare in contatto diretto anche con i profili che non fanno parte dei propri collegamenti
  • Espandere i filtri del motore di ricerca Linkedin. Ciò vale per le ricerche di persone, di aziende e di offerte di lavoro.

I 4 account a pagamento di Linkedin

Linkedin è uno strumento ottimo se cercate lavoro anche considerando il solo account base, quello gratuito. Allo stesso modo, ma questo è un discorso che interessa chi è dall’altra parte della barricata, è ottimo per chi vuole trovare collaboratori e dipendenti. E’ ottimo, ovviamente, anche per chi è alla ricerca di un cliente o deve vendere un prodotto o un servizio.

Gli account Premium, però, danno accesso a funzionalità specifiche sia per tutte le categorie. Ecco in che cosa consistono i 4 account e come funziona Linkedin Premium account per account.

Job Seeker. E’ l’account che fa al caso di chi cerca lavoro. E’ il più economico: costa infatti solo 21,99 euro al mese. Permette, attraverso il circuito InMail, di contattare direttamente i selezionatori. Inoltre, sposta automaticamente la propria candidatura in cima, o almeno la rende più visibile rispetto alle candidature di chi detiene l’account base (se si clicca sulla Candidatura Semplice). Inoltre, rende noto chi ha visitato il profilo negli ultimi tre mesiInfine, permette di vedere un confronto con gli altri candidati, di cui vengono resi il numero, la provenienza, le competenze più ricorrenti.

Business Plus. Proprio come il Job Seeker, è abilitato al circuito InMail e permette di scoprire i visitatori al proprio profilo degli ultimi tre mesi. Inoltre, permette di di visualizzare un numero illimitato di profili durante le proprie ricerche e offre filtri di ricerca avanzati. Questo account costa 44,99 euro al mese ed è ottimo per chi cerca collaboratori o committenti.

Sales Navigator Professional. Questo account è molto complesso. Nello specifico, è dedicato ai commercianti e a chi cerca dei clienti. Costa 59,99 euro al mese. La migliore funzionalità la Lead Builder, che permette di entrare in contatto con i decision maker e costruire elenchi di lead con filtri speciali.

Recruiter Lite. E’ l’account dedicato ai selezionatori. Costa 89,95 euro al mese e permette, tra le altre cose, di gestre i candidati in un unico spazio e tenere traccia dei candidati stessi. Permette inoltre di accedere a tutte le funzioni degli altri account.

Be the first to comment on "Linkedin Premium: costi, meccanismi e opportunità di lavoro"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*