Lavorare con internet: le 6 professioni più richieste

lavorare con internet

Lavorare con internet, si fa presto a dirlo: questo termine può voler dire tutto e voler dire niente. E’, infatti, troppo generico. Anche perché il web è una vera e propria galassia, e dopo quasi trent’anni di vita ha partorito, anzi ispirato, un gran numero di professioni. Per chi, magari da studente, vuole lavorare con internet perché consapevole dell’importanza del mezzo, può essere difficile orientarsi. Ecco, quindi, un elenco delle sei professioni del web più richieste al momento e che, presumibilmente, saranno sempre più richieste in futuro.

Le 6 professioni del web più richieste dal mercato

L’elenco non è stato redatto a occhio. E’ frutto di uno studio molto approfondito della Kelly Services, una multinazionale tra le più importanti del settore delle risorse umane. E’ stata lei, infatti, ad aver individuato una volta per tutte (o forse no, visto che internet è in continuo mutamento) le professioni del web più ricercate. Chi vuole lavorare con internet, e fare carriera, non può esimersi dal leggere la ricerca di Kelly Services. Ad ogni modo, ecco l’elenco.

E-commerce Manager. E’ il responsabile di una piattaforme di e-commerce. Si occupa del lancio del prodotto ma sovrintende anche tutte le azioni che ruotano attorno ad esso, dalla creazione dei contenuti al monitoraggio delle performance.

Digital Strategist. Stabilisce le strategie di marketing, sia sui siti che sui social media finalizzate alla promozione di un brand, di un prodotto o di un servizio.

Digital Project Manager. Gestisce e sovrintende le campagne pubblicitarie sul web, curando in particolare il rispetto dei tempi, del budget e delle commesse del cliente.

Social Media Manager. Trasla le strategie di marketing e di comunicazione ai social network mediante azioni finalizzate alla crescita e al miglioramento della visibilità

Social Media Analyst. Analizza i dati riguardanti le campagne sui social network e le elabora a uso e consumo del Digital Project Manager e del Digital Strategist.

Community Manager. Gestisce le community suo social, puntando alla fidelizzazione degli utenti. La professione, a scanso di equivoci, è molto complesso. Ecco una descrizione approfondita della professione del community manager.

Un dato che salta subito all’occhio è che solo due di queste professioni deriva da una qualche professione “offline”. Il riferimento è al Digital Strategist e al Digital Project Manager, che hanno molto in comune con i vecchi Strategist e Project Manager. Il resto è tutto nuovo, segno della pervasività della rivoluzione operata dal digital.

Professioni web, le competenze generiche che è necessario possedere

Premesso che ciascuna professione richiede delle competenze specifiche, è possibile però elencare alcune competenze generiche che, certo in dosi diverse, tutti i professionisti del web devono possedere.

SEO. Con questo termine si intendono le regole che, se rispettate, consentono a un contenuto di competere in visibilità dal punto di vista organico, quindi senza pagare nulla ai motori di ricerca.

SEA. Un po’ come la SEO, solo che le regole riguardano la conquista della visibilità dietro pagamento.

Social media advertising. Con questo termine si intende l’insieme di tecniche con cui è possibile organizzare, eseguire, monitorare le campagne pubblicitarie, principalmente “paid” (a pagamento) sui social network.

CRM. Acronimo di Customer Relationship Management, indica le tecniche di gestione del rapporto con il cliente, che grazie alla orizzontalità delle piattaforme digitali si è arricchito in maniera drastica rispetto al passato.

CMS. Acronimo di Content Management System, indica le piattaforme di gestione dei contenuti, in particolare testuali. Il celebre WordPress è un CMS.

Be the first to comment on "Lavorare con internet: le 6 professioni più richieste"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*