Quale nome per la tua azienda? Come trovare una soluzione originale ed efficace

nome azienda

Stai finalmente coronando il tuo sogno. Il tuo progetto sta diventando realtà e stai per diventare imprenditore. La tua azienda sta per nascere. E’ tutto pronto: capitale, burocrazia (qui qualche consiglio per finanziarsi). A un certo punto di fermi pensi. Ti è venuto un atroce dubbio: avrò scelto il nome giusto? Una domanda più che legittima, dal momento che raramente la prima idea è quella che funziona. E in effetti, dare il nome all’azienda o a una qualsiasi attività imprenditoriale è veramente difficile.

Servirebbe un qualcosa di originale e allo stesso tempo efficace, in grado di attrarre. Il nome, poi, deve raccontare qualcosa dell’azienda, dei suoi valori, dei suoi obiettivi. Il tutto in un paio di parole o meno. Come fare? Ha risposto questa domanda Business Backer, una società che si occupa di consulenza finanziaria per le imprese. L’ho ha fatto con una splendida infografica, pubblicata nel suo sito ufficiale. In questa sede, l’elenco dei requisiti da rispettare.

Naming aziendale: lunghezza e riferimenti vari

Scegli un nome che sia semplice e corto. Questo imperativo trova origine nella esigenza, da parte di qualsiasi player nel mercato, si essere immediatamente riconoscibile, memorabile. Per questo motivo è sempre meglio scegliere qualcosa di semplice e corto, in maniera da aumentare la riconoscibilità dell’attività. Se ci pensi, tutte le grandi multinazionali hanno nome non lungo: da Google e Facebook, passando per Amazon e molti altri.

Non includere riferimento ai luoghi. Questa indicazione vale solo per quelle attività il cui proprietario è consapevole di un futuro spostamento.

Passare in rassegna la storia dell’azienda. In seguito, cucirgli addosso uno storytelling (meglio se veritiero al 100%) e riassumerlo in poche parole.

Attenzione alle sfumature di significato. In rischio è che il cliente fraintenda e non colga le sfumature. C’è da stare attenti: si potrebbe dare una immagine di sé peggiore di quanto lo si meriti.

Una volta che hai individuato il nome, ripetilo più volte a voce alta. Questa tecnica consente di analizzare il nome dall’esterno, quindi in maniera oggettiva per quanto possibile.

Non abusate delle parole chiavi. Se la vostra attività si svolge su internet, potreste cercare di coniugare la SEO, che porta visibilità gratuita, alla necessità di rendere gradevole, originale e attrattivo il nome. Molto speso il risultato è pessimo. Quindi, puntate in primo luogo a creare un buon nome, solo dopo – magari nei contenuti – pensate alla SEO.

Considera il significato in altre lingue del nome che hai scelto. Se la vostra azienda è programmata per lavorare anche all’estero, o per clienti esterni, state attenti che il nome in altre lingue non richiami a parolacce e parole fuori luogo.

Evitare di inserire nel nome dell’azienda il vostro nome anagrafico. Il rischio è che, se la barca affonda, il vostro nome sia legato per sempre al fallimento. Per questo è sempre meglio evitare.

Naming azienda: l’aiuto degli altri è importante

Verifica che non ci siano altre imprese, specie nello stesso settore, che abbiano già utilizzato il nome che avete in mente. Anche se simili è meglio in realtà puntare su altro.

 Testali su altre persone. Il tuo giudizio potrebbe non essere oggettivo, per questo motivo è bene affidarsi anche al giudizio altrui.

Be the first to comment on "Quale nome per la tua azienda? Come trovare una soluzione originale ed efficace"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*