Come studiare e ripassare in vista dei test di cultura generale

cultura generale

I quesiti di cultura generale sono una costante dei test di accesso ai corsi di laurea e dei concorsi. Se ne trovano persino nei test di medicina (clicca sul link per saperne di più).

Molto spesso, è proprio questo genere di domande a generare le ansie maggiori. Nell’immaginario collettivo, la cultura generale non è una facoltà che si apprende studiando in un periodo limitando, come potrebbe essere per altri argomenti, ma bensì una specie di competenza che si fa propria nell’arco della propria vita.

In un certo senso è vero, ma ciò non toglie che anche il candidato più a corto di cultura generale possa prepararsi in un tempo limitato, e quindi superare i test. Ecco qualche consiglio per studiare e ripassare.

Studiare in vista dei quiz di cultura generale

Il primo consiglio è maturare una certa consapevolezza dell’ostacolo che si andrà ad affrontare. In breve, è necessario conoscere quali sono le materie che, secondo le statistiche, ricorrono più frequentemente nei test. Esse sono:

  • Geografia fisica e politica, italiana e straniera;
  • Letteratura italiana e straniera;
  • Analisi logica e grammaticale;
  • Diritto civile e costituzionale;
  • Storia (con focus sulle date più importanti);
  • Storia dell’arte e musica (anche contemporanea);
  • Discipline scientifiche (solo le basi);
  • Attualità, costume, spettacolo.

Il secondo consiglio è quello… Di aver fatto bene le scuole superiori. Se non è questo il caso, la fatica purtroppo raddoppia. Recuperate i vecchi libri e se proprio il tempo stringe, giusto per avere una panoramica di tutto lo scibile delle scuole dell’obbligo, studiate sui manuali delle medie.

Il consiglio probabilmente più importante è informarsi quotidianamente: leggete giornali, guardate i notiziari e i talk show. Soprattutto, se qualche concetto vi sfugge, fate una ricerca e imparatelo. In questo modo instaurerete un circolo virtuoso che amplierà, e di molto, le vostre conoscenze di cultura generale.

Infine, ma questo è ovviamente scontato, è bene studiare sui manuali appositi, ossia dedicati alla preparazione in vista dei test di cultura generale. E’ bene scegliere, in particolare, quelli che contengono le simulazioni. E’ molto importante simulare i test perché il candidato, oltre a verificare le proprie conoscenze, entra nel mood giusto, acquisisce dimestichezza con la prova.

Ripassare per il test di cultura generale

Ok, magari avete una buona base di cultura generale e non avete bisogno di studiare ma solo di ripassare. In questo caso, che fare? Due dei consigli sono comunque validi, ossia informarsi quotidianamente e sfruttare i libri dedicati ai test (soprattutto in una prospettiva di simulazione).

Può essere utile però qualche consiglio che riguarda l’organizzazione dei propri sforzi e l’ottimizzazione del tempo. In primo luogo, è bene dedicare del tempo al riposo e al divertimento. Il primo aiuta a memorizzare i concetti (è scientificamente dimostrato che il sonno funge da collante), il secondo aiuta a sciogliere l’ansia, che è uno dei grandi nemici di chi, a vario titolo, è costretto ad affrontare una prova.

Un altro consiglio, che purtroppo pochi seguono, è quello di non studiare il giorno prima. La vigilia del test dovrebbe essere dedicata al riposo e allo svago. Il rischio è quello di arrivare stanchi e stressati alla prova.

Be the first to comment on "Come studiare e ripassare in vista dei test di cultura generale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*