Certificazione Google Analytics: consigli per ottenerla

L’evoluzione in campo digitale sta ponendo in essere importanti occasioni di lavoro. Ogni strada, tuttavia, è preclusa a chi non possiede le conoscenze adatte. Nonostante la vulgata popolare, non è possibile improvvisarsi. Non è un caso che molte aziende richiedono non solo esperienza in merito ma anche dei titoli. Un esempio è dato dalla certificazione Google Analytics, una sorta di attestato che dimostra la conoscenza professionale di questo importante strumento. Come si ottiene? Cosa occorre studiare?

Come si articola il Google Analytics test

La certificazione Google Analytics è gratis. Ciò non implica che sia semplice ottenerla. Guai, infatti, a sopravvalutare le proprie conoscenze. Solo perché lo utilizzate nel tempo libero, nella gestione del vostro sito amatoriale, non vuol dire che lo conosciate abbastanza bene da farne uno strumento di lavoro.

Ad ogni modo, la certificazione Google Analytics si articola in 70 domande a cui rispondere in 90 minuti. I quesiti sono a risposta multipla, con un numero variabile di alternative. In alcune domande sono due, in altre cinque, molto spesso quattro. Si tratta di un esame a libro aperto, ma ciò non deve far pensare alla possibilità di “copiare”. Le informazioni che il test richiede al candidato, infatti, si trovano molto difficilmente su internet, e in ogni caso non in così poco tempo.

Messe da parte le cattive intenzioni, e i tentativi di scorciatoia, una domanda sorge spontanea. Dove studiare? Da questo punto di vista, la strada è in discesa: è lo stesso Google a mettere a disposizione un percorso formativo. Il servizio si chiama Google Analyst Academy e si compone di quattro corsi online. Ogni corso è diviso in unità, ogni unità è divisa in lezioni. Alla fine di ogni corso, vengono poste all’utente alcune domande, risposte le quali si accederà al corso successivo. In totale, le ore di lezione sono più di dieci.

Il consiglio è quello di aprire un account Analytics prima di iniziare a seguire le lezioni, e magari fare un po’ di pratica da soli. Le possibilità di imparare da soli da autodidatti sono basse, ma in ogni caso si acquisisce la manualità adatta a seguire le lezioni con maggiore efficacia. Un altro consiglio è prendere molti appunti. Questi, infatti torneranno utili in fase d’esame, se ben organizzati e immediatamente consultabili.

Domande d’esame Google Analytics

Come si fa a passare l’esame? Beh, la sufficienza non basta. E’ infatti necessario rispondere a 56 domande su 70, che rappresentano l’80% del totale.

Il test per la certificazione Google Analytics prevede molti argomenti. Ecco una lista esaustiva.

  • Account e profili
  • Interfaccia di navigazione
  • Codice di tracciamento
  • Interpretazione dei rapporti
  • Sorgenti di traffico
  • Tracciamento delle campagne e integrazione con AdWords
  • AdWords
  • Obiettivi
  • Funnel
  • Filtri
  • Segmenti avanzati
  • Cookies
  • Espressioni regolari
  • Tracciamento dell’e-commerce
  • Domini e sottodomini
  • Report personalizzati
  • Diagrammi animati
  • Ricerca interna al sito
  • Tracciamento degli eventi e page-views virtuale

Infine, una precisazione. La certificazione non dura per sempre. E’ logico: il mondo del web cambia, quindi anche gli strumenti, soprattutto quelli realizzati da Google, che di internet è l’avanguardia. La certificazione è valida per 18 mesi.